menu

I Senatori Paolo Arrigoni e Silvana Comaroli presentano un Emendamento per la Formazione Gratuita dei dipendenti Pubblici sul rischio Amianto.

On. Paolo Arrigoni

Lo Sportello Amianto Nazionale con il patrocinio del Coordinamento Nazionale Amianto  ha lavorato con molti Senatori di tutto il panorama politico per presentare una serie di emendamenti che potessero rendere immediatamente operativi protocolli e finanziamenti dedicati alla battaglia per la gestione del rischio Amianto.

Una parte di questa battaglia è stata condotta su indicazione dell’associazione AVANI che fa parte del comitato scientifico del SAN che ha indicato e redatto un’emendamento che è stato colto e sarà portato in aula dai Senatori Silvana Comaroli e Paolo Arrigoni (Lega Nord) .

L’emendamento alla legge di Stabilità tratta “la costituzione di un fondo per la formazione qualificante dei dipendenti pubblici comunali sul rischio amianto”.

On. Silvana Comaroli

L’approvazione di questo emendamento potrebbe costituire un importante inizio per avviare una formazione qualificante e continua del personale pubblico sulla gestione del rischio amianto” così commenta Fabrizio Protti Presidente dello Sportello Amianto Nazionale che evidenzia come l0 Sportello tra le sue principali linee di condotta  ha una interlocuzione con tutti gli enti , dal Governo centrale , alle Regioni all’ Anci, che gestiscono ed amministrano fondi per la formazione del personale. Perciò lo Sportello da sempre chiede di porre attenzione sia nella gestione dei fondi Europei per la formazione che restituiamo all’Europa ogni anno per milioni di Euro, sia nella gestione dei fondi interni. “E’ inconcepibile che si continui a parlare della tutela dei lavoratori del comparto pubblico e dei cittadini se non si da chi lavora sul campo la giusta formazione qualificante e permanente per la gestione del rischio . Noi dello Sportello Amianto Nazionale organizziamo sistemi di formazione qualificante e permanente , già attivi ed efficaci condotti con l’ausilio di importanti istituti ed università accreditate su tutto il terriotrio nazionale e raccolti con diligenza anche da alcune Regioni Italiane che condividono con noi l’utilità della formazione qualificante e permanente. . Non è difficile pensare che ci vuole metodo , unomini , costanza e soldi e che questo “poi non così strano sistema di lavoro” deve erogare un prodotto di qualità e non “corsi di qualche ora”  unatantum come quelli che spesso gli enti di stato erogano in pompa magna , facendo credere a chi li frequenta di avere in mano lo scettro della conoscenza per la gestione del rischio , mettendo invece così a repentaglio forse la vita degli stessi lavoratori dello Stato e dei cittadini. La vita è una cosa seria e la prevenzione in questo ambito, che passa certamente anche dalla Formazione,  non è un gioco perciò vogliamo serietà , che non sentiamo quasi mai,  nelle proposte di formazione qualificante e permanente da parte dello Stato e offriamo altrettanta serietà nelle nostre proposte. Il resto sono “Promesse”, pagliativi di enti che  che allungano solo il brodo con poco valore pragmatico e programmatico e molto appeal “polotichese” con un occhio certamente  alla salvaguardia di qualche dirigente che in 25 anni non ha saputo affrontare il problema di una omogeneità di formazione e informazione dal momento che ne parlano oggi come venticinque anni fa ad ogni conferenza ” prosegue Protti che conclude ” Sono contendo che i Senatori Arrigoni e Comaroli si siano fatti parte diligente della presentazione, ho provveduto a informare tutto il quadro politico di questa presentazione e mi auguro che le promesse che ho incassato trasversalmente , essendo l’ amianto una battaglia trasversale siano mantenute e l’emendamento votato . Ci conto e confido nella srietà dei miei interlocutori politici” .

Di seguito il testo dell’ Emendamento : 

AS 2960

Emendamento 50.0.21

Art. 50

ARRIGONI, COMAROLI

Dopo l’articolo 50 inserire il seguente:

 

«Art. 50-bis

(Fondo per la formazione qualificante dei dipendenti comunali su rischio amianto)

 

  1. Nello stato di previsione del Ministero dell’economia e delle finanze è istituito un Fondo con una dotazione di 5 milioni di euro per l’anno 2018, riservato ai comuni che intendano qualificare i propri dipendenti nella gestione del rischio amianto. Il Fondo finanzia corsi di formazione qualificante, erogati da enti accreditati che coinvolgano docenze specializzate in ambito pubblico e privato, riconosciute per competenza, necessari per formare il personale comunale con particolare riferimento ad aspetti relativi al primo approccio all’amianto in caso di abbandoni sul territorio e alla formazione di Responsabili amianto comunali e di Coordinatori amianto.».

Conseguentemente

alla Tabella A,

voce Ministero dell’economia e delle finanze apportare le seguenti variazioni in diminuzione:

            2018: – 5.000.000

');