menu

CON IL NUOVO CONTRATTO DI SERVIZIO AMA AVANZA IL CONTRASTO ALL’ABBANDONO DI AMINATO

Virginia Raggi Sindaca di Roma

Con un lungo post su FB, pubblicato nella tarda serata del 1 Giugno, Virginia Raggi annuncia con soddisfazione l’ approvazione da parte della giunta capitolina del nuovo contratto di servizio tra Roma Capitale ed AMA.

Passaggio fondamentale che si attendeva oramai da Dicembre 2018 e che possiamo pensare sia stato per lo meno parte della sofferenza che ha visto la gestione dei rifiuti protagonista in città. La linea Raggi però in maniera intransigente e con l’ unico scopo di costruire al fine di migliorare ha messo in campo i suoi elementi migliori e con la costanza e la tenacia e l’indubbia competenza e pragmatismo dell’ Ing. Laura D’Aprile Direttore della “Direzione Rifiuti, Risanamenti e Inquinamenti” e la partecipazione propositiva del Dr. Salvatore Romeo del Dipartimento partecipazioni e controllo di Roma Capitale, ha costruito un contratto di servizio che possa agire su molte criticità che nell’arco di questi anni di governo di Virginia Raggi sono state oggetto di continui scontri tra Municipalizzata e Comune con come unica conseguenza disservizi per i cittadini ne voluti ne tantomeno causati dall’amministrazione.

Perciò la Sindaca esprime soddisfazione e chiunque , come lo Sportello Amianto Nazionale , è a contatto con l’iter che regolamenta la raccolta dei rifiuti a maggior ragione pericolosi , non può che congratularsi con la Sindaca Virginia Raggi , con l’Ing Laura D’Aprile e il Dr. Salvatore Romeo, per ciò che certamente non lascerà più alibi a nessuno e finalmente attribuisce ruoli e responsabilità specifiche nel complesso rapporto tra comune e municipalizzata.

In riferimento all’amianto la Sindaca comunica orgogliosa : “Il nuovo contratto imprime un cambio di rotta: pone al centro dell’attenzione dell’azienda municipalizzata i servizi di pulizia, di spazzamento e la rimozione dei rifiuti dalle strade. Un esempio: in caso di presenza di amianto tra i rifiuti, le nuove regole impongono l’avvio della procedura di rimozione entro 48 ore. Date e luoghi di spazzamento, inoltre, saranno pubblicati di volta in volta, sul sito di Ama, in modo che i cittadini possano controllare. Proprio per garantire risultati migliori ed una costanza nell’erogazione del servizio, è stata approvata la creazione di una contabilità separata per i servizi cosiddetti extra-Tari (servizi straordinari) ed una valutazione preventiva da parte di Roma Capitale, in merito alla compatibilità con il servizio ordinario che – come spiegano gli uffici – deve avere la massima priorità”

Laura D’Aprile Direttore Direzione Rifiuti Roma

Lo Sportello Amianto Nazionale ha affrontato centinaia di casi di abbandono di rifiuti di amianto e lavora in TEAM con la Direzione Rifiuti, risanamenti e inquinamenti di Roma Capitale , con i Municipi e con gli organi di Polizia Municipale , per raccogliere le segnalazioni che pervengono costantemente dai cittadini e attivare tempestivamente la macchina burocratica necessaria alla risoluzione del problema, macchina che si conclude con l’ Intervento di AMA che anche nel vecchio contratto di servizi era titolare della raccolta dei rifiuti bordo strada.

Perciò non possiamo che apprendere con gioia questa notizia che va a mettere un tempo e una procedura su un problema criticizzato nel tempo ,che presentava molte ombre, sin dalla definizione dei quantitativi minimi forfettari di ama entro i quali non servivano deroghe ed autorizzazioni comunali , per arrivare poi al timing di gestione che diciamo non obbligava la municipalizzata ad un intervento così celere a tutela della salute pubblica.

Sono soddisfatto di questo passo frutto di un lavoro tecnico e di interlocuzione importante , che dimostra come la nuova dirigenza del Settore Rifiuti di Roma Capitale sia un supporto reale volto al solo miglioramento in mezzo a non poche difficoltà e castelli di interesse che probabilmente hanno contraddistinto e contraddistinguono la gestione dell’ ambito da decenni” Commenta Fabrizio Protti Presidente dello Sportello Amianto Nazionale che conclude ” Faccio i miei complimenti alla Sindaca Virginia Raggi , all’ Ing. Laura D’Aprile, al Dott. Salvatore Romeo e anche alla nuova dirigenza di AMA nella persona del Dott. Massimo Bagatti. Mi piace pensare che tutto ciò sia accaduto anche grazie alla nostra collaborazione con gli uffici e al nostro determinare opportunità di miglioramento evidenziando le criticità sul campo dal momento della segnalazione all’ effettiva raccolta. E’ un passo realmente importante per la lotta all’abbandono e la tutela della Salute, passo che l‘Ing. D’Aprile aveva già per altro anticipato proprio durante un convegno dello Sportello Amianto Nazionale lo scorso 5 Novembre quale tassello ad un’altra serie di azioni a conforto dei cittadini nella gestione del rischio amianto. E’ quindi un’importante primo step che ci mi aspettp di poter commentare di persona con la Sindaca Virginia Raggi e le direzioni degli uffici, nell’arco di un prossimo imminente incontro programmato che porterà ci auguriamo tutti, da Amministrazione Capitolina a Sportello Amianto Nazionale, ad altre importanti novità di servizio per i cittadini Romani in un proseguire comune per la tutela della salute e contrasto al pericoloso inquinante. Nel frattempo sarà nostra cura monitorare che questo nuovo protocollo sia realmente applicato e che gli abbandoni si risolvano in 48 ore dalla segnalazione , relazionandoci costantemente come sempre con gli uffici per migliorare e costruire per il cittadino

 

');