menu

A LATINA L’UNIVERSITA’ LA SAPIENZA E INAIL INSIEME A RAPPRESENTARE LA RICERCA IN AMBITO AMIANTO

La Location non è stata scelta a caso per strutturare il consesso di INAIL e Università la Sapienza che rappresenta lo stato dell’arte della ricerca in ambito Amianto.

Le due importanti istituzioni hanno scelto la città dell’Agro Pontino per dare vita in ateneo a un incontro istituzionale chiaro, che Latina si meritava visto quanto l’amianto sia tornato alla ribalta nell’area causa di numeri non ufficiali diffusi da soggetti non istituzionali che hanno decisamente contribuito dal allarmare la popolazione.

 

 

Certo è che l’eco di questo importante incontro istituzionale ha al contrario rassicurato i cittadini che dalle interviste raccolte si sono sentiti confortati dalla presenza delle Istituzioni competenti in ambito amianto ed hanno apprezzato l’attenzione delle istituzioni.

La Mattinata di Venerdì 24 ha visto una Kermesse di Professionisti degli Enti di ricerca, tra cui anche l’intervento diGiuseppe D’Ercole Membro del Comitato Scientifico dello Sportello Amianto Nazionale che ha condotto una Lectio Magistralis sul ruolo degli strumenti di previdenza dello Stato in carico all’ Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.

Nell’ ordine si sono susseguiti sotto l’esperta guida della Professoressa Silvia Serranti  Direttore del Museo di Arte e Giacimenti Minerari  e del Prof. Giuseppe Bonifazi, Delegato del Rettore per le Sedi esterne e Direttore del CeRSITeS – Centro di Ricerca e Servizi per l’Innovazione Tecnologica Sostenibile, Polo di Latina

Il Dott. Massimo Bergamini (Direttore R.S.A. – Risanamento Sviluppo Ambientale Miniera Balangero) che ha portato la Sua testimonianza sul risanamento ambientale della miniera di amianto di Balangero e Corio (SIN, Legge n.426/1998) Dagli studi di Primo Levi alla riqualificazione del sito minerario attraverso mezzo secolo di attività estrattiva dell’amianto

La Dott.ssa Federica Paglietti in nome e per conto dell’ Ing. Nazzareno Santilli del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare che ha parlato degli aspetti peculiari delle attività estrattive di amianto nell’ambito dei Siti di Interesse Nazionale

La Dott.ssa Federica Paglietti e il Dott. Sergio Malinconico (Ricercatori-Inail) che hanno ampiamente spiegato gli aspetti legati alle aree contaminate da amianto di origine naturale e antropica

Il nostro Dott. Giuseppe D’Ercole ,già Presidente del Fondo per le Vittime dell’Amianto Inail e Membro del Comitato Scientifico dello Sportello Amianto Nazionale che ha parlato appunto di  prevenzione e tutela, ma anche  di cura e risarcimento

Seguiti poi da :

L’ Ing. Giorgio Onori (Ordine degli Ingegneri della Provincia Latina) con una lezione sull’uso di materiali contenenti amianto in edilizia e loro effetto sulla salute

La Prof.ssa Silvia Serranti (Dipartimento Ingegneria Chimica Materiali Ambiente – Sapienza Università di Roma)  che ha illustrato l’identificazione e caratterizzazione di materiali contenenti amianto mediante tecnologie innovative

 

Il Dott. Massimo Musacchio (I.N.G.V. – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) referente di Asbestlib: una libreria spettrale dei MCA a supporto delle attività di monitoraggio ambientale e Il Dott. Stefano Pignatti (CNR IMAA – Institute of Methodologies for Environmental Analysis) che ha concluso con l’identificazione da remoto degli affioramenti di Natural Occurring Asbestos – NOA

 

 

 

 

Il Sindaco di Latina e il Presidente della Provincia hanno portato i saluti e la loro vicinanza all’assemblea. Hanno tenuto alla presenza le rappresentanze collettive del Coordinamento Nazionale Amianto , presente con il Suo presidente Salvatore Nania e lo Sportello Amianto Nazionale presente oltre che tra i relatori qualificati con il Dr. D’Ercole , anche con il nostro Presidente Fabrizio Protti che non poteva e non voleva mancare in qualità di uditore dell’evento seguito con interesse ed attenzione vista l’analogia all’importante lavoro di studio e ricerca che lo Sportello Amianto Nazionale sta conducendo in riferimento alle mappature , che passa dal software per la gestione e l’armonizzazione dei dati presentato dallo Sportello Amianto Nazionale sulla piattaforma OPENSOURCE www.sportelloamianto.com presso la Camera dei Deputati lo scorso 27 Febbraio e che approderà presto ad un nuovo ed importante progetto che lo Sportello Presenterà a breve proprio in merito alle Mappature ed ai censimenti Italiani.

 

');